Visualizza articoli per tag: news

Un nuovo attacco alle celebrità, foto pubblicate on-line

Ancora una volta delle fotografie private! di personalità celebri sono state diffuse online a causa della scarsa attenzione alla sicurezza. A essere colpite prevalentemente donne: Miley Cyrus, Kristen Stewart, Katharine McPhee, Stella Maxwell (ex di Cyrus), Lindsey Vonn con Tiger Woods.

Anche in questa occasione si tratterebbe di un furto di dati dagli smartphone e dai backup salvati in cloud, secondo indiscrezioni. Una dinamica simile si era riscontrata nel caso del Fappening che aveva coinvolto Jennifer Lawrence e altre star di Hollywood nel 2014: un cracker aveva aggirato le protezioni di iCloud tramite phishing, impadronendosi delle foto e pubblicandole.

Non ci sono informazioni precise su come l'attacco sia stato condotto, ma Wccftech riporta che l'avvocato di Lindsey Vonn afferma che "le foto sono state hackerate". Sia la Vonn che Woods hanno minacciato azioni legali nei confronti dei siti che hanno pubblicato le fotografie, con una richiesta da parte di tutte le vittime di una rapida indagine per scoprire i colpevoli.

Al di là dell'evento in sé, torna attuale il tema della sicurezza dei dati sensibili custoditi sui dispositivi elettronici personali connessi in Rete e all'interno dei servizi di archiviazione in cloud. Nonostante numerosi eventi simili a questo, di portata più o meno vasta, siano già avvenuti in passato, sembra che non ci sia alcun progresso nel perseguire quelle buone pratiche che impedirebbero che questi eventi si verificassero del tutto.

La colpa di quanto accaduto non può ovviamente essere fatta ricadere su chi è stato imprudente o non accorto a sufficienza. Resta, però, evidente come, in un mondo sempre più connesso e in cui anche la vita privata è sempre più a rischio di essere esposta al pubblico, sia necessario tutelarsi maggiormente ed essere consci dei pericoli, cercando di prevenire avvenimenti come questo anziché cercare di porvi rimedio ex post.

Non custodire fotografie estremamente private su dispositivi o servizi soggetti a possibili attacchi è una pratica di buon senso che è sempre bene seguire, seppur sia fastidioso dover temere un'invasione della propria privacy da parte di personaggi senza scrupoli.

Ma, del resto, abbiamo da tempo imparato a chiudere a chiave la porta di casa: perché dovremmo fare altrimenti con le nostre proprietà digitali?

Memorie NAND flash in continuo aumento

I prezzi medi di vendita dei chip di memoria NAND flash sono cresciuti dal 3% al 10% nel secondo trimestre dell'anno e continueranno a crescere anche nel corso del terzo trimestre. L'analisi, condotta dall'osservatorio prezzi DRAMeXchange, sottolinea come i fornitori di memorie NAND avranno modo di riportare trimestrali di tutto rispetto grazie all'incremento dei prezzi contract per i prodotti mobile come Universal Flash Storage, eMMC e drive a stato solido.

Alan Chen, senior research manager per DRAMeXchange, ha osservato come il raggiungimento dei limiti fisici sulle memorie planari ha innescato il passaggio verso le memorie NAND 3D. Questo passaggio ha avuto l'effetto di determinare una sostanziale perdita di capacità produttiva, che di conseguenza ha portato ad una minore offerta e ad un innalzamento dei prezzi.

Secondo l'analista la disponibilità di chip di memorie sarà ancora difficoltosa per la restante parte del 2017 e solo più avanti nel 2018 si potrà avere una distensione della situazione quando le capacità produttive di memorie 3D-NAND a 64 e 72 strati raggiungeranno la maturazione.

Una ridotta offerta di chip di memoria, in particolare per quanto riguarda NAND e DRAM, sta portando l'intero settore dei semiconduttori a registrare quella che potrebbe facilmente essere la miglior crescita annuale sin dal 2010, quando dopo il periodo della recessione le vendite di chip sono cresciute più del 30%. Secondo le prime analisi le vendite di memorie NAND potrebbero crescere del 35% quest'anno rispetto al 2016.

Ulteriore conferma di questa previsione arriva dal World Semiconductor Trade Statistic che la scorsa settimana ha rivisto al rialzo le previsioni del 2017 affermando che le vendite di chip (considerate complessivamente per il settore semiconduttori) andranno a crescere del 17%.

Ora nello status di WhatsApp si possono usare scritte su sfondo colorato e link

Per quanto sia un cambiamento piccolo, è il primo che li differenzia dalle storie di Facebook e Instagram

WhatsApp-text-updates-796x398
WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea per smartphone di proprietà di Facebook, nell’ultimo aggiornamento ha arricchito le funzioni degli status, introducendo la possibilità di condividere, oltre a foto e video, anche contenuti di testo. La funzione dello status, un contenuto visibile a tutti i propri contatti per sole 24 ore, è stata introdotta a febbraio da WhatsApp e ricorda molto le Storie di Facebook e Instagram, a loro volta copiate dall’identica e omonima funzione di Snapchat, che è uno dei loro principali concorrenti.

Col nuovo aggiornamento degli status di WhatsApp, chiamati semplicemente “stato” nella versione italiana, si potranno condividere delle brevi scritte su sfondo colorato. Tramite l’applicazione si possono scorrere e scegliere lo stile del testo e il colore dello sfondo (non c’è però un menù con tutte le opzioni, quindi bisogna scorrerle una a una). Nello status, inoltre, è possibile inserire link, una funzione che su Instagram è riservata agli account verificati o a quelli commerciali con più di 10mila followers. L’aggiornamento di WhatsApp ha coinvolto anche la versione per browser web e per computer dell’applicazione, da dove è ora possibile vedere gli stati dei propri contatti (ma non modificare il proprio).

Queste nuove funzioni contribuiranno a differenziare lo status di WhatsApp dalle Storie di Facebook e Instagram, dove si possono condividere solo immagini o video, per quanto editate con l’aggiunta di scritte e emoji. Su Facebook è disponibile una funzione simile che permette di condividere scritte su sfondo colorato, ma queste sono trattate come normali post (per esempio si possono commentare) e sono permanenti.

iPhone8 - dettagli sulle novità, ci aiuta Bloomberg

La nota testata Bloomberg ha realizzato un'infografica nella quale sono descritte tutte le novità che Apple introdurrà in iPhone 8. Nuove conferme per la realtà virtuale.

iPhone 8 continua a monopolizzare la scena mediatica. Apple alzerà il sipario sul suo prossimo top di gamma in occasione del solito Keynote di settembre. Si tratta di un dispositivo particolarmente atteso, soprattutto perchè sarà lo smartphone della mela con il maggior numero di novità degli ultimi anni. Un aspetto che emerge chiaramente dall'infografica realizzata dalla nota testata Bloomberg.

Il report mette insieme tutte le informazioni relative ad iPhone 8 trapelate in questi mesi. Dall'immagine emerge chiaramente come Apple sia al lavoro su uno smartphone che possa rappresentare una vera e propria nuova generazione, piuttosto che una semplice evoluzione come accaduto negli ultimi anni. 
iPhone 8 novità

La prima grande novità sarà rappresentata dal design borderless. Non ci sono ormai più dubbi sul fatto che iPhone 8 adotterà questa soluzione costruttiva, con bordi ridotti all'osso e una piccola porzione di cornice sulla parte frontale che ospiterà il secondo grande cambiamento su cui Apple è a lavoro.

Infatti, iPhone 8 integrerà una fotocamera frontale con riconoscimento 3D del volto. Una tecnologia che, oltre a introdurre una nuova modalità di sblocco, consentirà di poter sviluppare applicazioni per la realtà virtuale e aumentata, grazie alla capacità dello smartphone di tracciare tridimensionalmente l'ambiente circostante (coinvolgendo anche il modulo fotografico posteriore).

iPhone 8 novità

In merito si è sbilanciato anche Ming-Chi Kuo, noto analista di KGI, che in un suo recente report ha affermato come Apple, con la presentazione di iPhone 8, concretizzerà un vantaggio di due anni rispetto ai competitor in merito alla realtà virtuale e aumentata applicate in ambito smartphone.

In tal senso, inevitabile il riferimento a Qualcomm che, proprio pochi giorni fa, ha presentato la nuova tecnologia Image Signal Processor Spectra, che consentirà di ricostruire tramite le fotocamere di uno smartphone immagini tridimensionali con dettagli vicini alla realtà, mappando gli oggetti in modo sia passivo che attivo.

iPhone 8 novità

Appare evidente come Apple abbia anche previsto di poter costruire un vero e proprio nuovo business attorno alla realtà virtuale e aumentata applicata ad iPhone 8, grazie all'intervento degli sviluppatori di terze parti. Il Keynote di settembre potrà certamente fornirci dettagli più precisi a riguardo.

L'adozione del design borderless ha inoltre spinto all'eliminazione dell'iconico tasto Home frontale. Per sostituirlo, Apple ha brevettato quella che è stata già battezzata come Function Area, una sezione dello schermo che simulerà il pulsante fisico, presumibilmente integrando anche il Touch ID.

iPhone 8 novità

iPhone 8 segnerà inoltre lo storico passaggio, in casa Apple, dai pannelli IPS LCD agli OLED, grazie all'ormai noto accordo con Samsung per la fornitura dei display in questione. Una tecnologia che dovrebbe caratterizzare i dispositivi della mela anche in ottica futura, considerando come la partnership con l'azienda sudcoreana sia stata siglata fino al 2019.

Infine, le novità sotto la scocca. Il cuore pulsante di iPhone 8 sarà il nuovo processore A11, caratterizzato da un processo produttivo a 10 nm di tipo FinFET. La realizzazione è stata affidata alla taiwanese TSMC, e si tratta di un SoC che dovrebbe garantire un salto di qualità soprattutto in ambito di gestione energetica.

iPhone 8 novità

Tutto sarà controllato da iOS 11, la nuova incarnazione del sistema operativo mobile dell'azienda di Cupertino. Si attendono in tal senso funzionalità specifiche per sfruttare gli inediti elementi hardware che saranno integrati in iPhone 8. Anche in questo caso, tutti aspetti che potranno essere chiariti durante il Keynote di presentazione.

Apple sta dunque preparando la propria rivoluzione. Staremo a vedere in che modo gli equilibri di mercato saranno scossi da iPhone 8 che, tra l'altro, dovrà vedersela anche con prodotti come il Galaxy Note 8 e Huawei Mate 10, per una seconda parte di 2017 che si preannuncia davvero interessante.

Prezzi delle VGA in aumento, anche del 50%

I prezzi delle schede video stanno aumentando di settimana in settimana per via dell’alta richiesta da parte dei miner di monete elettroniche e della diminuzione della materia prima

Boom dei messaggi anonimi con Sarahah, ma i precedenti non sono incoraggianti

C'è qualcosa di sublime e al contempo perverso nel parlare alle spalle di qualcuno. Ma il picco dell'eccitazione si raggiunge quando addirittura si ha modo di parlare in faccia a qualcuno, pur restando anonimi. È come commettere un delitto senza subire sanzioni, guardando i risultati come un semplice spettatore.

Nokia 8: si chiameranno "bothie" e non selfie

ROMA - Meno male che la Nokia, per mano della Hmd, si sarebbe dovuta limitare ai telefoni low cost stando all'accordo siglato con Microsoft. E invece ecco il Nokia 8, uno smartphone di punta che vuol giocare nel campo dei grandi. Telefono Android, con doppia ottica Zeiss, è in alluminio e con schermo qhd da 5,3 pollici.

McDonald´s svela un concept iPhone 8 per errore

Senza volerlo, grazie a McDonald’s – sì, la catena di fast food più famosa al mondo – abbiamo avuto modo di acquisire una nuova immagine di iPhone 8. In un’email che la società ha inviato ai suoi clienti in Australia, un concept del device (o quello che è stato supposto sia) è apparso a corredo delle offerte.