News

WhatsAppe fake su PlayStore

Sembra che nonostante l’impegno di Google sui controlli, ben 100 mila utenti abbiano scaricato una versione fake di WhatsApp negli ultimi giorni. Qualcosa è sfuggito attraverso le maglie della sicurezza che si rinnova mese dopo mese, se il clone ancora qualche giorno fà era presente sullo store Android. Senza contare che il clone fake ha lo stesso nome dell’app originale, che invece si chiama  Whatsapp Messenger.

WinX HD Video Converter Deluxe per PC e Mac gratis

Per festeggiare il proprio 11 anniversario, Digiarty ha deciso proporre un’offerta limitata davvero unica, offrendo gratuitamente il famoso software di conversione video WinX HD Video Converter Deluxe e proponendo il bundle Anniversary Gift Pack per PC e Mac con uno sconto complessivo dell’80% rispetto al normale prezzo di listino.

Nokia ritorna in europa da fine giugno

Un tweet risolve il mistero: Nokia è pronta a lanciare i suoi device sul mercato prima della fine di Giugno di quest’anno.
Finalmente un aggiornamento sulle tempistiche di lancio della nuova gamma di dispositivi dell’azienda finlandese: sotto la richiesta di un utente, che sembrava molto arrabbiato con l’azienda, Nokia ha apertamente detto che i nuovi smartphone saranno commercializzati worldwide (in tutto il mondo) entro la fine di Giugno.

Nuovi Asus ZenBook PRO

ASUS rinnova la linea ZenBook Pro, sfornando un notebook di altissimo profilo. Non è soltanto bello, ma anche performante.
Al Computex di Taipei Asus ha calato l’asso, svelando il nuovissimo ZenBook 3 Pro, che, neanche a dirlo, è l’esemplare più sottile, leggero e potente di sempre della linea ZenBook Pro. Alla consueta qualità costruttiva, che si sostanzia in un design unibody interamente in alluminio, ASUS ha abbinato performance da primo della classe.

macOS 10.13

Il prossimo appuntamento con il WWDC 2017 è atteso per il 5 giugno e insieme alla nuova versione di iOS è atteso anche l’annuncio del nuovo macOS 10.13. Ad oggi non si è parlato quasi per nulla di questo nuova aggiornamento quindi non sappiamo cosa aspettarci. Una cosa è certa, qualsiasi cosa Apple porterà davanti gli utenti sarà una vera e propria sorpresa. Tuttavia così come per iOS 11 ecco una serie di novità che i lettori sperano di vedere sulla prossima versione di macOS.
Nuova versione di iTunes – Apple Music

TIM ipergiga go - polemiche

Nei giorni scorsi abbiamo già avuto modo di approfondire con voi alcune promozioni Tim particolarmente allettanti, con un riferimento specifico all’offerta passa a Tim da Wind tramite IperGiga Go ed IperGiga 50. A quanto pare, proprio quest’ultima ha creato lunghe code presso gli store ufficiali della compagnia telefonica e non tutti hanno avuto la possibilità di attivare il piano. Ecco perché, arrivati a questo punto, è necessario chiarire alcuni concetti fondamentali.

Un malware dentro al Play Store Google

Il Play Store di Google sembrerebbe essere stato infettato da un nuovo pericoloso malware (chiamato Judy) che si aggirerebbe all’interno dello store in anonimato colpendo giorno dopo giorno sempre più utenti. Attualmente le applicazioni in cui è stato trovato questo malware sono 41, il numero però potrebbe essere ancora più elevato. Scandaloso invece il numero di download di app già infettate che raggiungerebbero anche i 18 milioni di download. un pericolo fondato quindi a cui Google deve subito trovare una soluzione.

Uber vince contro i Taxi

Uber vince contro i taxi. Il tribunale di Roma revoca l'ordinanza con la quale il 7 aprile scorso aveva bloccato su tutto il territorio nazionale i servizi Uber Black e affini, gli unici operativi in Italia. Un blocco che in realtà non era entrato in vigore perché la app era stata autorizzata a funzionare in attesa della pronuncia definitiva. Gli altri servizi denominati Uber Pop e Uber X continuano invece ad essere vietati, come stabilito dal Tribunale di Torino con sentenza del 22 marzo 2017.

Un bug manda in crash Windows 7, 8.1 e Vista

Chi ha qualche anno sulle spalle e ha vissuto nell'epoca di Windows 95 probabilmente si ricorderà che era sufficiente cercare di accedere a file con nomi specifici per ottenere un crash del SO. Un utente con finalità malevole poteva sfruttare la falla utilizzando uno di questi nomi file come percorso di un'immagine via browser, e obbligare la vittima ad un riavvio forzato non appena il browser cercava di riprodurla. Dopo parecchi anni, e parecchia evoluzione in ambito sicurezza, pare che anche i più recenti sistemi operativi di Microsoft siano colpiti da un bug simile.